i paesi del lago
 
La storia

MERCATI SETTIMANALI

lunedì: Aguillara

 
martedì: Ladispoli
 
mercoledì: Bracciano
 
giovedì: Manziana
 
venerdì: Trevignano
 
sabato: Campagnano


I reperti trovati nella zona segnano la sua storia e la sua evoluzione, il più antico risalente a circa 300.000 anni fa, è uno strumento del paleolitico rinvenuto sul fondo del Lago di Martignano.
Da poco si sono rinvenuti strumenti di selce del paleolitico medio e superiore.
In età neolitica (VI - fine IV millennio a.C.) fu fondato un villaggio in località "La Marmotta", di cui si sono trovate ceramiche, resti di abitazioni e piroghe.
Sotto il lago sono rilevabili presenze di insediamenti umani risalenti al III e II millennio a.C. (età del Bronzo) in località Vicarello, Acquarella, Vigna di Valle, Bracciano
Nel periodo etrusco i due grandi centri di Veio e Cerveteri si dividono l’influenza politica.
I Romani subentrano agli Etruschi alla fine del IV secolo a.C., si costruiscono terme, assi viari come la Via Clodia, lussuose ville residenziali e masserie rurali.
Con la crisi dell'impero romano nascono piccoli centri abitati controllati dalla chiesa a cui seguono costruzioni di roccaforti con i relativi abitanti nasce così Trevignano, Bracciano e Anguillara.

 

Trevignano Romano
40-50 km a nord di Roma
Altitudine:
173 m
Popolazione: 4.571
Cap: 00069


Trevignano Romano è un pittoresco paese di circa 4.000 abitanti che sorge su una rupe basaltica nel territorio settentrionale del lago di Bracciano. Grazie alla meravigliosa posizione geografica e alla presenza nella zona di acque termali, il luogo fu abitato da tempi remotissimi risalenti all’età del bronzo come testimoniano i villaggi palafitticoli preistorici emersi da scavi archeologici. Anche gli etruschi hanno abitato per lunghi periodi questo luogo come testimoniano le numerose necropoli che si estendono per circa tre chilometri dietro la Trevignano odierna. I reperti testimonino la presenza di famiglie principesche che sfruttavano le risorse agricole dell'area.
I villaggi Etruschi furono cancellati dalla civiltà romana che con la conquista di Veio e Caere si estesero su tutto il territorio costruendo dopo il 387 a.C. numerose ville. Per Trevignano la più importante fu probabilmente la dimora della Gens Trebonia.
Al pian terreno dell’attuale Palazzo Comunale (piazza Vittorio Emanuele III) vi è il Museo Civico Archeologico con notevoli reperti (circa 350) della civiltà etrusca rinvenuti nella necropoli che si estendeva alle spalle dell’attuale abitato di Trevignano.
Sopra al centro storico di Trevignano si ammirano i resti della “Rocca degli Orsini” del XIII secolo a pianta quadrata con accessi da est e da ovest. Intorno alla Rocca si ergeva un muro difensivo in blocchi di tufo con due aperture una in direzione di Roma e un’altra verso Vicarello, protette entrambe da altre due cinte murarie e da torri quadrangolari. All’interno del cinto murario un torrione di avvistamento controllava il lago a difesa delle case che si ergevano intorno ad esso costituendo il borgo. Nella parte posteriore una trincea separava la roccaforte dall’altopiano retrostante. La Rocca fu distrutta nel 1497 dall’esercito papale comandato da Giovanni Borgia e da Guidobaldo da Montefeltro,duca di Urbino.

 

Bracciano
Anche se Bracciano fu abitata in età etrusca, divenne famosa con due grandi famiglie nobili gli Orsini prima e gli Odescalchi poi. A testimonianza di ciò è rimasto il bellissimo Castello Orsini Odescalchi della seconda metà del XV° secolo che conserva affreschi di Antoniazzo Romano e dello Zuccai, sculture del Benini ed arredi di notevole valore.
Da visitare la sala di Umberto I, la sala di Pisanello, le sale della Biblioteca, la sala dei Trofei di caccia, la sala delle Fatiche d'Ercole con una collezione di armi antiche, la sala degli Orsini, la sala del Balcone ed il così detto cammino di ronda dal quale è possibile ammirare nelle giornate limpide un bellissimo panorama con la vista di Trevignano ed Anguillara. . Il castello è aperto per visite guidate e in estate si tengono mostre e concerti. E' possibile affittare parti del castello per ricevimenti e matrimoni
Da visitare la chiesa di Santo Stefano con opere attribuite alle scuole di Maratta e Guercino e una tela attribuita al Domenichino.

 

Anguillara
Costruita nell'undicesimo secolo conserva un nucleo medievale di notevole bellezza situato in una pittoresca posizione su un promontorio del lago Bracciano.
Da visitare la Chiesa della Collegiata o dell'Assunta e il Palazzo Baronale.

 

sabato: